You are here

Lezione 2 - Segnali di prescrizione e di salvataggio

Back to Napo for teachers teachers

Napo e i segnali di sicurezza

Nota: benché sia possibile usare queste lezioni separatamente, si raccomanda di utilizzare le lezioni di ciascun pacchetto didattico in successione logica
Napo e i segnali di sicurezza

Questo strumento didattico introduce i bambini, con un divertente gioco di ruolo, ai principali segnali di sicurezza, aiutandoli a riconoscerli e a comprendere le differenze tra i segnali di forme e colori differenti e a capire perché i segnali ci aiutano a proteggerci dai pericoli.

Presentazione dell’unità didattica

Non è mai troppo presto per introdurre i bambini ai concetti base di sicurezza che per gli adulti sono stati raccolti sotto la denominazione di Sicurezza e Salute sul Lavoro (SSL).

Napo è un simpatico cartone animato che può aiutare i bambini a riflettere, capire e interagire con le tematiche legate alla sicurezza. Per maggiori informazioni su Napo, cliccate: Chi è Napo? Sono disponibili diversi filmati con Napo, da scoprire e usare nelle vostre lezioni.

Alcuni dei concetti base esposti in questa unità didattica possono fare riferimento ad argomenti già presenti nei programmi scolastici. Questa risorsa offre una serie di ottimi spunti che vi aiuteranno a integrare i concetti della sicurezza nelle vostre lezioni. Questa unità può essere utilizzata come lezione a sé stante oppure come parte di un progetto più ampio. Benchè possano esserci collegamenti con altre materie, come già detto, l’obiettivo principale di questa unità è insegnare ai bambini l’uso dei diversi segnali di sicurezza, il loro significato e come possano proteggerci dai pericoli. Abbiamo preparato un’intera unità didattica a titolo di esempio su come utilizzare questi spunti. La prima sezione di questo documento fornisce uno schema delle attività, degli obiettivi e delle risorse necessarie per la lezione. A seguire si può trovare un esempio più dettagliato di una lezione suddivisa in tre parti, con diverse idee per ampliare i temi trattati.

Ulteriori informazioni sugli argomenti relativi a sicurezza e salute trattati in questa unità si trovano nella  scheda di supporto alla didattica riportata nella terza sezione di questo documento.

Obiettivi didattici

Far conoscere ai bambini i diversi segnali di sicurezza e la loro importanza

Comprendere il modo in cui i segnali trasmettono il loro significato

Far comprendere come i segnali di sicurezza vengono utilizzati per proteggere dai pericoli

I gruppi si valuteranno a vicenda, verificando l’apprendimento e le conoscenze sul significato dei vari segnali

Le maschere possono venire impiegate per preparare un lavoro da esporre in classe

Schema delle attività

40/45 minuti

Visione dei filmati di Napo associati a questa lezione: Segnali di prescrizione e di salvataggio

Best Signs Story: Introduzione; Cerchio blu (segnali di prescrizione); Protezione obbligatoria dell’udito; Riquadro verde (segnali di salvataggio); Segnale uscita d’emergenza.

Possibili attività:

Avviare una discussione su ogni scena del cartone animato (cosa succede e perché). Elencare alcune ragioni per cui le persone non prestano attenzione ai segnali

Mostrare alcuni altri segnali inclusi nella Direttiva Europea (vedere la scheda di supporto alla didattica). Discutere sul significato basilare di colori e forme nella segnaletica di sicurezza

Disegnare un esempio di ciascun segnale

Spiegare lo scopo/utilita' e il significato dei vari segnali

Suddividere gli studenti in due gruppi a seconda del tipo di segnale circolare di prescrizione o quadrato e assegnare loro diversi cartelli rappresentanti i segnali circolari di prescrizione e i segnali quadrati.

Costruire delle maschere a forma di segnale che possono essere fissate su dei bastoncini e tenute davanti al volto

Pensare a come i segnali potrebbero parlare o cosa potrebbero fare per essere certi di essere notati, per es. gesti e voce gentile per i segnali di salvataggio e per le attrezzature antincendio, che danno informazioni, voce forte e autoritaria per i segnali di prescrizione

Discutere quali sono i rischi comuni che si incontrano nella vita di tutti i giorni e quali i segnali di sicurezza corrispondenti

Questi ultimi possono essere realizzati dall’insegnante prima del lavoro di gruppo.

Verificare se tutta la classe ha compreso cosa significano i segnali e perché sono importanti tramite domande rivolte a tutti o attraverso un test.

Come lavoro integrativo è possibile cercare altri segnali, tra cui alcuni semplici cartelli stradali, e creare poi un segnale speciale per la propria scuola

Risorse necessarie

Filmato di Napo

Carta e matite colorate per disegnare i segnali

Modellini delle forme dei segnali stradali per gli studenti

Cartoncino blu e bacchette/bastonicini per preparare le maschere

Collegamenti ad altri argomenti di studio

Studi sociali ed educazione alla salute

Regole e modi per proteggersi dai rischi, persone a cui rivolgersi in caso di pericolo

Comprendere come il proprio comportamento possa avere un impatto sulla sicurezza degli altri

Matematica e geometria

Riconoscere le forme geometriche

Scienze

Riconoscere e prendere in considerazione i segnali di sicurezza

Educazione alla cittadinanza attiva

Riconoscere i pericoli, valutare i rischi ad essi associati e tenerli sotto controllo

Lingua italiana o lingua straniera

Comporre semplici frasi per spiegare i segnali

(I materiali didattici sono infatti disponibili nel sito web in altre lingue della UE)

Sicurezza stradale

Riconoscere i segnali stradali e rispettarli

I segnali di Napo per la sicurezza Lezione 2 – Segnali di prescrizione e di salvataggio

Il primo filmato della serie Napo (Best signs story) fornisce informazioni di base sulla segnaletica di sicurezza presente negli ambienti di lavoro. È stato sviluppato per fornire un'utile guida per i neoassunti e un valido strumento di “ripasso” per gli altri lavoratori. Vengono mostrate diverse situazioni lavorative in cui la segnaletica è importante. Il fi lmato è adatto per tutti i settori produttivi e per tutti i tipi di lavoratori ma soprattutto per i neoassunti o per gli studenti.

Go to top